MAKE TOURISM

OBIETTIVI TURISTICI

Make Como intende da una parte valorizzare e trasmettere il patrimonio produttivo locale, dall’altra partecipare attivamente all’evoluzione turistica del territorio.

Make Como, in quanto punto di incontro tra eredità produttiva e sviluppo turistico del territorio, intende da una parte tutelare, valorizzare e trasmettere il patrimonio manifatturiero locale, dall’altra partecipare attivamente all’evoluzione turistica della provincia di Como, focalizzando l’attenzione sulla filiera dei saperi. Se da un lato la crescita turistica provinciale ha fatto segnare, con il superamento di quota 3.000.000 di presenze sul territorio, l’ennesimo record, dall’altra bisogna sottolineare come le presenze di turisti sul territorio siano fortemente centralizzate, con la sola Como capace di rappresentare circa la metà del dato numerico registrato. Sommando i risultati del capoluogo con gli ottimi numeri delle altre tradizionali mete turistiche del territorio (leggasi Menaggio, Bellagio e Tremezzo, per citare le più celebri), è facile dedurne come, dietro alla crescita generalizzata del dato provinciale, si nasconda l’accentuarsi di una frattura tipica dello sviluppo odierno non solo della provincia comasca, ma di tutte le provincie d’Italia: quella tra “centro” e “periferia”.

A fronte di località capaci di attrarre sempre maggiori flussi turistici da tutto il mondo, esistono aree marginali, un tempo protagoniste del fermento industriale, oggi soggette ad un lento quanto inesorabile declino. Per questo motivo non è da trascurare la ricaduta positiva che il progetto Make Como intende avere nello sviluppo turistico del territorio, con particolare attenzione alle aree marginali di cui sopra. Attraverso Make Como si mira ad attrarre un turista diverso rispetto a quello che abitualmente gravita sul nostro territorio. La valorizzazione del patrimonio industriale e l’offerta culturale oggetto di Make Como intendono partecipare attivamente alla creazione di quei nuovi turismi capaci di diversificare l’offerta turistica globale di una destinazione. L’individuazione di nuovi luoghi del Lago di Como, da affiancare ai tradizionali poli attrattivi, e la diversificazione dell’offerta hanno l’obiettivo di aprire il territorio e attrarre nuovi segmenti della domanda, con evidenti e significativi ricadute positive anche sulla destagionalizzazione dei flussi turistici, con la possibilità concreta di animare anche i periodi dell’anno meno indicati per i percorsi tradizionali.

NUOVO. DIVERSO. BELLO.

Gli obiettivi Turistici di Make Como:

Destagionalizzare
Riscoprire le “terre di mezzo”
Diversificare l’offerta turistica
Sviluppare “nuovi turismi”