GLI OBIETTIVI

Obiettivo primario è quello di recuperare, valorizzare e creare interesse sul patrimonio imprenditoriale del territorio.

I risultati che il progetto Make Como intende raggiungere prevedono:

  • La realizzazione di un percorso tematico diffuso sul territorio della Provincia di Como che metta in rete i luoghi di eccellenza della produzione locale del passato e di oggi, con la duplice funzione di attrattore turistico-culturale e polo formativo-didattico per giovani e famiglie.
  • La valorizzazione della cultura d’impresa del territorio provinciale, per creare nuova consapevolezza nei giovani riguardo le potenzialità della propria terra e delle iniziative imprenditoriali ivi localizzate.
  • La realizzazione di un Hub, punto di partenza e di arrivo del percorso, che ospiti la sintesi di tutti i contenuti proposti nei diversi siti di interesse del progetto oltre ad ulteriori elementi che possano arricchire l’esperienza culturale proposta al pubblico. In aggiunta alle finalità divulgative e culturali, l’Hub centrale di Make Como intende proporsi come luogo di incontro e confronto tra pubblico e aziende, ripristinando la tradizione ormai persa del dopo-lavoro, in chiave moderna.
  • La realizzazione di un sistema di collegamento sostenibile tra i vari siti e l’implementazione di supporti tecnologici alla visita (realtà aumentata e virtuale).

DUE ANIME. UN TERRITORIO.

Un territorio di antica tradizione produttiva, oggi teatro di un forte sviluppo turistico e culturale. Un passaggio di testimone – quello tra produzione e servizi – che vuole trovare un punto d’incontro in Make Como.

Quello di Como è un territorio di antica tradizione produttiva e benessere. Il primo sviluppo dell’area, forte della radicata tradizione manifatturiera, ha vissuto il suo apice nell’immediato dopoguerra, trasformando le principali iniziative imprenditoriali locali in veri e propri generatori di ricchezza e stabilizzatori sociali.

Il processo di industrializzazione ha interessato in maniera diffusa il territorio della provincia di Como anche se i segni più tangibili sono riscontrabili nella Brianza, area che fa parte della più vasta regione urbana milanese.

I benefici del prepotente sviluppo industriale comasco di ieri hanno dato vita alla solida realtà economica e sociale che oggi ha consentito al territorio di far fronte alla recente crisi economica, iniziata nel 2008. Di pari passo con il rallentamento dell’industria, nell’ultimo ventennio, il territorio ha sviluppato con sempre maggiore successo il suo lato turistico e culturale, trasformando Como e le altre principali località turistiche del Lario in centri propulsivi in termini di attrattività dei flussi e appeal internazionale. Fattore vincente dell’offerta turistica comasca è senza ombra di dubbio il paesaggio, inteso nella sua veste più tradizionale e iconica – il Lario – patrimonio ambientale di grande valore estetico e naturalistico.

In un’ottica più ampia e attuale, il Paesaggio è tuttavia oggi da intendersi come serbatoio naturale della nostra identità e cultura, patrimonio da apprezzare non soltanto con gli occhi, ma risorsa da tutelare e trasmettere nella sua interezza, fatta tanto di bellezze naturalistiche quanto di simboli culturali, storici e sociali. La consapevolezza della duplicità del patrimonio lariano – ambientale e culturale – sintetizzata in un unico Paesaggio è alla base degli obiettivi principali di Make Como. Per questo motivo, obiettivo primario del progetto è recuperare, valorizzare e creare interesse sul patrimonio archeologico industriale del territorio, da intendersi come parte integrante del Paesaggio lariano (sia nella presenza fisica, sia nell’eredità economica e culturale). Un passaggio di testimone, quello avvenuto negli anni tra industria e turismo, che vuole trovare un punto d’incontro in Make Como, per impostare un percorso di crescita parallelo e sinergico tra due qualità di eccellenza del territorio comasco.

In questo senso, con Make Como si vorrebbero promuovere azioni di musealizzazione della storia dell’industria e della tradizione produttiva con finalità didattiche, formative e turistiche. Ciò partendo dal presupposto che il turismo culturale, inteso nella sua dimensione attrattiva e di rigenerazione e salvaguardia del patrimonio e dei beni culturali e paesaggistici, si è dimostrato ormai da anni un potente mezzo per la diversificazione delle destinazioni turistiche e per infondere nel pubblico la consapevolezza del valore economico e culturale dell’industria e della manifattura.

TRE TEMI. UN PROGETTO.

In linea con il Piano per la competitività e lo sviluppo della Provincia di Como, gli obiettivi del progetto sono riassumibili in tre temi: obiettivi culturali, turistici e sociali.

MAKE CULTURE

(OBIETTIVI CULTURALI)

MAKE TOURISM

(OBIETTIVI TURISTICI)

MAKE PEOPLE

(OBIETTIVI SOCIALI)