LURAGO D’ERBA

IL PROGETTO

Il Comune di Lurago d’Erba è storicamente legato alla lavorazione manuale del vimine e del giunco, utilizzato per la produzione di piccoli oggetti di uso quotidiano nel passato, e per la produzione di pregevoli elementi di arredo e design in tempi più recenti. L’eredità artigiana, fatta di oggetti, ma soprattutto di tecniche, conoscenze e vita quotidiana, scrive la storia del paese, muovendo i primi passi nelle piccole botteghe di campagna di fine ‘800, per approdare oggi nelle esperienze di successo delle aziende che esportano il saper fare comasco nel mondo.

Realtà aziendali locali quali Bonacina 1889 sono la rappresentazione concreta di una storia lunga oltre un secolo, che deve il proprio successo all’attenzione per la tradizione produttiva locale. L’itinerario dedicato al vimine, così come il materiale stesso, si presenta come un intreccio di tradizioni passate e sviluppo imprenditoriale moderno, unione di un’opera di salvaguardia dell’identità locale e reinterpretazione della stessa in chiave contemporanea.

Inoltre l’intreccio, da intendersi come rete di relazioni e rapporti tra persone, è il tema principale che sta dietro alla progettazione degli interventi previsti sul territorio comunale: il disegno di aree pubbliche e arredo urbano è volto principalmente a favorire le relazioni tra persone, traendo ispirazione dalle panchine degli innamorati e dalle panchine dell’amicizia di epoca rinascimentale.

GLI INTERVENTI

L’intervento del Comune di Lurago d’Erba per la realizzazione del percorso dedicato al vimini prevede azioni volte alla ristrutturazione di spazi pubblici e aree verdi che possano mettere a sistema i luoghi emblematici della produzione.

L’itinerario individuato collega l’attuale show room Bonacina 1889, oggetto di intervento privato per la realizzazione di un museo aziendale in occasione dei 130 anni dell’azienda, con la sede produttiva della stessa azienda, collocata all’interno di una cascina storica, lungo un percorso di circa 1 km di lunghezza. La collaborazione con l’azienda Bonacina 1889 consentirà di completare il percorso oggetto di intervento di Make Como con l’integrazione della visita al Museo Aziendale Bonacina 1889, nonché la possibilità – su prenotazione e in base ad un calendario di disponibilità da concordare con l’azienda – di visitare il centro produttivo per conoscere le diverse fasi di lavorazione del giunco e del vimini (piegatura, intreccio, verniciatura ecc.).

Le azioni specifiche previste dal progetto sono:

  • L’adeguamento del parco di Via S. Stefano con l’inserimento di panchine tematiche appositamente realizzate in giunco e altri materiali tipici dell’artigianato locale
  • La sistemazione dell’area verde di Via Diaz attraverso la riproduzione dell’habitat naturale delle piante da cui si ricavano i materiali utilizzati dagli artigiani locali (giunchi, salici ecc.)
  • La sistemazione del percorso pedonale